Periodo

2019

Luogo

Caserta

  • Attività svolte

  • esecuzione delle opere
  • direzione dei lavori
  • progettazione
  • redazione ed ottenimento concessioni edilizie
  • pratiche catastali
OSC 5286

L’appartamento oggetto della ristrutturazione si trova al secondo piano di un edificio a corte, situato nel centro storico di Caserta a due passi dal Duomo di San Michele Arcangelo.

Sorge ad angolo tra Via San Carlo e Via San Giovanni, due tra le strade più antiche della città.

Costruito ad inizio ‘900, presenta tutte le peculiarità architettoniche dell’epoca: elementi decorativi in facciata, interpiano alto 4 metri, soffitti a volta e pareti in tufo spesse quasi 60 cm.

Le suddette caratteristiche hanno influenzato e veicolato le scelte architettoniche, rendendole quasi accomodanti e reverenziali nei confronti della casa.

I quattro vani principali (salone, cucina e due camere da letto) presentano un’altezza di 4,10 m ed una luminosità resa possibile dalle ampie finestre che affacciano direttamente su Piazza Duomo; sono privi di interruzioni architettoniche ma pieni di vita grazie ai prestigiosi elementi d’arredo e pezzi d’autore che li rendono più simili a delle sale di una galleria d’arte che a dei vani di una residenza.

slide interni via san carlo 4
slide interni via san carlo 2
slide interni via san carlo 3
slide interni via san carlo 1

L’intervento più invasivo ma più riqualificante è stato la sostituzione del riscaldamento tradizionale a caloriferi, con un riscaldamento a pavimento mediante serpentina radiante.

Questa importante scelta tecnologica, unitamente all’installazione di infissi in Pvc a taglio termico, ha garantito un considerevole aumento della prestazione energetica dell’appartamento, implicando anche un aumento del suo valore commerciale.

Le finiture sono testimoni della vocazione artistica e del carattere vivace dei proprietari che hanno avuto ben chiara, dal principio, la precisa collocazione dei colori e dei materiali nei vari ambienti.

slide via san carlo dettaglio bagno 3

Di notevole fattura il restauro delle porte interne, operato dal falegname di fiducia della committenza, che conferisce al lavoro complessivo un impatto estetico ancora più gradevole.

Condividi

Facebook
WhatsApp
LinkedIn